autori


Sandra Pentenero, nata e vissuta a Torino, svolge attività di Psi­colo­ga, grazie ad una formazione sul campo ini­ziata nel 1968 nell’Ospedale psichiatrico di Go­rizia con Franco Ba­saglia. L’esperienza si è poi ap­pro­fondita con gli anni di volontariato nel­l’Ospe­dale Psi­chia­­trico di Torino, in Via Giulio, e di Colle­gno. La formazione psicanalitica avvenuta con Silvia Montefoschi e la collaborazione attiva con la Scuo­la Gestalt di Torino, sono alla base del suo lavoro e della didattica che impronta la Scuola di Counseling “dr - dinamiche relazionali”, di cui è Direttore, Supervisore e Formatrice dal 1991.

Si è impegnata a diffondere psicologia e counseling, ancora poco riconosciuti in Italia, fondando l’Istituto di Psicologia e Counseling, come membro del C.d.A. del MoPI, Movimento Psicologi Indipendenti e referente della FAIP, Federazione delle Associazioni Italiane di Psicoterapia, per il settore Counseling del Piemonte. 


Shri Ranjit Maharaj nasce in India a Bombay il 4 Gennaio 1913. Devoto di Krishna sin dall’infanzia, incontra giovanissimo all’età di soli dodici anni il suo Guru: Shri Siddharameshwar Maharaj. Come spesso egli stesso sottolineava, questo Maestro completamente realizzato e che all’epoca era praticamente sconosciuto, lo conquista a tal punto da fargli dimenticare Krishna. Da allora diviene suo discepolo seguendo in tutto e per tutto i suoi insegnamenti. Ranjit Maharaj una volta adulto trova impiego come contabile e conduce una vita semplice ed appartata senza dare alcun cenno in pubblico della conoscenza ricevuta; solamente in occasione delle festività, su invito di Nisargadatta, suo condiscepolo, prende parte all’esposizione della Conoscenza. Inizia ad insegnare solo all’età di settant’anni, nel 1983, quando una nipote del suo Maestro, Shri Siddharameshwar Maharaj gli chiede di ricevere il mantra. Fino alla fine dei suoi giorni, riceverà cercatori da tutto il mondo nella sua piccola stanza a Bombay. Su invito di alcuni discepoli occidentali viaggerà in Francia, Germania, Inghilterra, Spagna, Svizzera e Stati Uniti per trasmettere il suo insegnamento. Shri Ranjit Maharaj lascia la sua forma corporea il 15 Novembre del 2000.


Silvana Capogno, residente a Torino da sempre interessata alla cultura orientale, in particolare a quella indiana.


Spartaco Nagliero, torinese di adozione, musicista, Gemelli poliedrico dallo spirito originale, studia da molti anni le stelle. Con questa indagine tra Astrologia, Karma e Destino ha vinto il Premio Serena Foglia nella sua edizione 2003. Si propone di indicare nuove suggestioni a coloro che desiderano conoscere meglio se stessi e le persone che amano, attraverso l’affascinante cammino dei simboli stellari.


Stefania Maria Dolcino


Sultân Walad (1226-1318) fu il figlio primogenito di Jalâloddîn Rûmî nonché suo successore alla testa dei Mevlevî. È pertanto una delle vie più dirette per conoscere il pensiero di tale scuola.  Egli si fa interprete fedele della più universale delle verità: "Il senso dell’Unità è perdere se stessi per trovare ciò che È".


Susan Brenner, MA, LMFT ha molti anni di esperienza come body-centered psicoterapista. È stata una dei membri del gruppo originale di formazione secondo il Metodo Rosen che ebbe inizio nel 1978. Ha insegnato il Metodo Rosen in Germania, Svezia, Francia e Norvegia. La sua attività privata come praticante del Metodo Rosen e come psicoterapista si svolge a New York City in Westport, Connecticut.


Svâtmârâma vive nell’India del XVI secolo, nel periodo di massimo

sincretismo filosofico e religioso conosciuto col nome di Vedanta. Il suo nome vuol dire “Colui che prende diletto (rāma) nel proprio (sva) sé (ātman)”, a conferma dell’assoluta dedizione alla via dello yoga. Come altri maestri prima di lui, mette per iscritto conoscenze che diversamente si sarebbero perdute.


Swami Ishananda (Valeria Ghilardi) è Purna Sannyasin dell’ordine dei Saraswati. Discepola, dal 1982, di Paramahamsa Satyananda, grande esponente dei Tantra e dello Yoga Integrale, è docente dei corsi di formazione per l’abilitazione all’insegnamento dello Yoga secondo il Metodo Satyananda. Nel suo cammino yogico, si è prodigata a introdurre lo Yoga Integrale in campo sociale. Ha fondato la Scuola di Yoga Integrale Kalpa Vriksha Satyananda, con sede a Piossasco (TO) e il Centro Yoga Educativo Satyananda, con sede a Torino. Il volume è frutto dell’esperienze acquisite dall’autrice nel campo sociale.


Swami Vivekananda (1863-1902) fu il più noto discepolo di Shrî Râmakrishna Paramahamsa (1836-1886), che fu un grandissimo santo  bengalese, venerato come incarnazione divina e caratterizzato dalla sua fede nell’unità della conoscenza divina attraverso le varie forme tradizionali e religiose. Vivekânanda, uomo di enorme energia, eccellente oratore ed organizzatore, lo rese noto, in quanto proprio maestro, in occidente, e ne trasmise, in forma talvolta semplificata per gli occidentali, gli insegnamenti. Con i suoi viaggi in America e con le sue conferenze tenute in uno stile discorsivo fluido e semplice, fu forse il primo indù che seppe davvero avvicinare occidente ed oriente.