autori


Jo Damascati, teosofo e rosacroce, è un noto cultore di discipline esoteriche ed iniziatiche.


A Madame de Salzmann venne affidata la responsabilità del Lavoro da Gurdjieff, prima che egli morisse nel 1949. Ha assolto al suo impegno con straordinaria intelligenza e forza fino alla morte nel 1990, all’età di centouno anni. Fra l’altro, è stata promotrice della pubblicazione dei libri di Gurdjieff, della produzione di diversi film sui Movimenti e del film Incontri con uomini straordinari, diretto da Peter Brook. Ha guidato l’istituzione della Fondazione Gurdjieff a Parigi, Londra e New York. Il suo principale contributo, comunque, è stato di portare molti allievi a un nuovo livello di comprensione.


Juan de la Cruz (1542-1591), nato in quella Spagna che fu per secoli rifugio privilegiato di sufi e cabalisti, è stato forse il più grande poeta mistico della cristianità; nelle sue poesie, più ancora che nelle sue opere in prosa, si trova in estrema illuminante sintesi una via netta di spoliazione interiore dal mondo profano, e di ingresso, attraverso l'oscuramento delle potenze e l'obnubilamento della mente ordinaria, nel mondo sempre nuovo dello spirito divino. 


Fabio Delizia, nasce nel marzo del 1970 a Venaria Reale in provincia di Torino. Negli anni della scuola frequenta studi tecnici e si diploma Geometra, ma da sempre vive in lui un interessamento per le materie umanistiche. Ha sempre coltivato la passione per l'arte, la storia e la conoscenza di culture diverse, passioni che l’hanno portato a viaggiare e a visitare molti siti archeologici e opere d'arte nelle più diverse parti del globo.

Nel 1989, in seguito alla morte di una persona cara, inizia un personale percorso di ricerca spirituale che lo conduce due anni più tardi all’incontro con la scienza dello spirito, portata all'umanità da Rudolf Steiner.

L'opera dell'iniziato-filosofo tedesco risulta subito importante e decisiva per la sua formazione; inizia quindi un percorso di frequentazione e di studi nel campo dell'antroposofia, che vanno dalla pittura al modellaggio, dalla recitazione teatrale all'euritmia. Frequenta diversi gruppi, conferenze, corsi e realtà in questi campi per circa un settennio. L'interesse per la scienza dello spirito diventa sempre più profondo e inizia una lettura delle opere d'arte più spirituale, dove i concetti approfonditi attraverso l'antroposofia vengono ritrovati nell'opera dei grandi del passato, che per l'universalità del loro genio sono riusciti a creare dei capolavori che hanno in sé scienza e religione, e che proprio per questo parlano ai cuori e alle menti di tutti gli uomini.

Dal 2003 tiene conferenze in tutta Italia, affrontando tematiche che riguardano l'umano, dedicando particolare attenzione alle opere d'arte di cui evidenzia il risvolto scientifico-spirituale che è fondamentale per meglio comprendere il significato profondo che esse rappresentano per l'umanità.


Domenico Di Marzo è nato a Trapani il 17.5.1946 ma ha vissuto principalmente a Milano e a Torino, dove ha completato i suoi studi. Interessato alle civiltà orientali in tutti i loro aspetti, attraverso lo studio delle lingue e dei testi della letteratura sacra ha cercato di interpretarne il significato come

espressioni differenti di una conoscenza unica. Ha compiuto viaggi in India, Cina e Tibet nell’intento di un approfondimento culturale e spirituale anche attraverso la conoscenza diretta degli usi e costumi. Ha partecipato a diverse iniziative culturali mediante conferenze, saggi, traduzioni e diffusione delle idee e dei testi originali, che sono alla base dello sviluppo spirituale orientale e occidentale.


Stefania Maria Dolcino è nata a Torino nel 1952. Trascorsa l'infanzia in Nigeria, ritornò in Italia e si diplomò all'Accademia Albertina, laureandosi poi in Architettura al Politecnico di Torino.

Il periodo trascorso nelle incontaminate lande africane incise profondamente sulla sua vocazione. Il contatto con una natura libera e selvaggia fece sì che l'autrice manifestasse in ogni campo un approccio alla realtà fondamentale, nuda, abissale, con forti colorazioni.