NOVITA'


AMBROGIO BONFANTI

 

 

L'UNIVERSO DEL COLORE

Un viaggio nell'esperienza ottica, dinamica, emotiva, artistica e simbolica del colore

 

Leggendo questo libro si viene introdotti nel vasto e ancora poco conosciuto mondo del colore. Aspetti noti e originali di questo mondo si intrecciano in una unità organica che è più della semplice somma di particolari. Diversi punti di vista si susseguono, e insieme contribuiscono a destare nel lettore un’immagine sempre più completa di questo colorato Universo.
Il colore è una realtà viva. La sua qualità non risiede nel pigmento, e nemmeno nella vibrazione con cui si manifesta nello spazio. Dal mondo soprasensibile delle “Qualità” esso suscita effetti nel soggetto attraverso la superficie colorata. Gli effetti del colore sono immagini, emozioni, reazioni fisiologiche e ottiche. Tutti questi aspetti, solitamente
relegati ad un ambito puramente soggettivo - quindi non scientifico - costituiscono il «materiale» di indagine di questo libro.
Le indicazioni che emergono costituiscono la premessa conoscitiva per una partecipazione sempre più cosciente dell’artista al proprio creare, e sono al contempo nozioni alquanto interessanti per tutti coloro che intendono lavorare coscientemente con la realtà del colore.
L’esposizione è metodica e rigorosa. Il linguaggio è alquanto conciso, privo di sfrangiature, piuttosto meditativo e poetico, disadatto ad una lettura veloce che sorvola i messaggi nascosti affidati spesso a una singolare parola.       


THEOS BERNARD

 

 

HATHA YOGA

Resoconto di un’esperienza personale

 

Hatha Yoga è un resoconto di un’esperienza personale, un documento eccezionale, un trattato specifico su Hatha Yoga, un utilissimo trattato che illumina sia l’aspetto teorico, che quello pratico, e per i cultori della materia il più ricco di documentazione testuale della Tradizione.

«Nel limite delle possibilità, offerte da una fotografia, le diverse posizioni e discipline sono illustrate dalle trentasei tavole inserite nel testo. Per maggior parte si tratta di asana, ma sono mostrati anche alcuni mudra. "Qualunque tentativo di provare i meriti dell'"arte dello Yoga" sarebbe futile. Anche se si citassero in suo favore migliaia di volumi, e si impiegassero tutte le regole della logica e della sofistica, i dubbi e lo scetticismo dell'uomo moderno rimarrebbero inalterati. Perciò questo studio non rappresenta il tentativo di provare i pregi dello Yoga o di spiegarne i risultati; quello che offro è invece un resoconto delle mie esperienze personali nello studio e nell'applicazione delle tecniche fondamentali dell'Hatha Yoga, in modo che il lettore occidentale abbia un'accurata relazione sul modo con cui si conduce un tipico corso orientale di Hatha Yoga».          


JEAN KLEIN

 

ESSERE

 

Accostamenti alla non dualità vol 4

 

La versione italiana di “Etre” di Jean Klein, esce per portare a conoscenza di un più largo pubblico le parole dei grandi Maestri che hanno illuminato i nostri passi.

Questi Maestri si affacciano a noi dalla soglia della cultura islamica come da quella cristiana, dalla tradizione ebraica come da ogni altra tradizione. Appartengono a quell’altipiano senza strade in cui non splende che la Verità. Le loro parole sono straordinariamente simili, perché la Verità è straordinariamente semplice. Esse non provengono dal regno della dualità, non si riferiscono più “punti di vista”. Le loro parole sono la Conoscenza. Possono aiutarci a procedere, dalla coscienza di qualcosa, alla percezione istantanea, diretta dal nostro Sé. Rivelarci che la trascendenza non è un concetto, ma un vissuto.

 

Jean Klein, (1916-1998) musicologo e medico dell’Europa Centrale, trascorse vari anni in India presso un maestro dell’Advaita-Vedanta. Dal 1960 ha insegnato il Vedanta e lo Yoga in Europa e negli Stati Uniti.


ANTONINO PUSATERI

 

LA LUCE NELLA SOFFERENZA

 

Una possibile via evolutiva

 

Questo libro vuol essere un aiuto, una condivisione della lunga esperienza ospedaliera dell’autore tra diversi reparti di specialità, durata ben quarantasette anni dei cinquantotto attuali. Lo scopo di questa condivisione è quello di promuovere un sentire positivo che possa opporsi alle paure immaginarie. Si attiverà così una diversa attenzione nei confronti di paure effettive, soprattutto della morte.

Antonino Pusateri vive a Torino. Dal 1978 impegnato nella ricerca interiore. Nel 1983 diventa giornalista pubblicista. Laureato nel 1987 in Lettere Moderne presso la Facoltà di Torino. Nel 1998 fonda con un gruppo di persone, l’Associazione Italiana per lo Sviluppo della Coscienza. Master Scuba Diver Trainer PADI nel 1998. Consegue il diploma di Counselor transpersonale nel 2003, presso la Scuola Superiore di Counseling di Torino. Istruttore di Kayak da mare e canoa canadese (FCKI  - Sottocosta - BCU). Ha già pubblicato: La Superba Avventura – La ricerca introspettiva tra Induismo e Cristianesimo, Edizioni Ananke, Torino 1988, Quotidianità e Pratica Spirituale, Libreria Editrice Psiche, Torino, 2004


PUBBLICAZIONI RECENTI:


P.D. OUSPENSKY

       

 

LA STRANA VITA DI IVAN OSOKIN

 

 

Questo breve romanzo appartenente alla belle époque russa venne pubblicato per la prima volta in Russia con il titolo di Kinemadrama per rendere note le idee di Ouspensky sul ricorrere degli eventi esterni. Il protagonista Ivan Osokin a causa del fallimento della propria esistenza si ritrova a considerare l’idea del suicidio come modo per uscire dal circolo vizioso degli errori ricorrenti. Tuttavia, gli viene data l’opportunità da un mago di tornare indietro nel tempo all’età di quattordici anni per poter cercare di riuscire così a modificare gli eventi e in meglio la sua vita. Scoprirà però che tutto ciò non è possibile, che non può non ripercorrere ogni passo, sentendosi così impotente e ritornando al punto di partenza. Proprio il percorrere della vita dimostra quanto l’arbitrio umano non sia libero ma servo, ma proprio la scoperta di quanto Osokin sia legato ad ogni passo gli fa avere l’intuizione di come potrebbe slegarsi e la necessità di essere in contatto con qualcuno che abbia un altro tipo di conoscenza, in grado di trasformare l’essere di un individuo. Questo contatto, per Ouspensky, avvenne nel 1915 quando incontrò G. I. Gurdjieff che da quel momento divenne il suo Maestro. Ouspensky sottolinea che ogni cosa non può continuare sempre lungo una linea retta, ma è destinata ad ascendere o discendere. E l’ascesa, ovvero l’evoluzione, è possibile solo attraverso l’accettazione dell’aiuto di un lavoro di scuola. Per questo il mago parlerà alla fine delle condizioni per arrivare al cambiamento mettendo Osokin di fronte alla scelta di continuare la vita di sempre o il tentativo di cambiarla seguendo l’insegnamento all’interno di una scuola.


PROSSIMI APPUNTAMENTI:


La Libreria Psiche è in Via Madama Cristina 70/B a Torino. Dal 1978 ci impegnamo nella pubblicazione e diffusione di opere come possibili strumenti per tentare di conoscere il significato più profondo della nostra vita, per arrivare ad una propria crescita personale e conoscenza di sé.

Nel catalogo della casa editrice il cui tema centrale è quello della ricerca interiore e della spiritualità, vi sono quindi collane dedicate alle Religioni, alla Medicina naturale, all’Alimentazione, alla Psicologia, all’esoterismo e alle varie Tradizioni Spirituali con una particolare cura nella scelta dei relativi autori quali importanti esponenti e maestri.

 


Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti